Sala medi

Accertato caso Covid al Nido Girotondo: 13 bambini in quarantena

Isolamento anche per due educatrici e un'ausiliaria. L'asilo rimarrà regolarmente aperto.

Accertato caso Covid al Nido Girotondo: 13 bambini in quarantena
Lodi, 23 Ottobre 2020 ore 17:37

Accertato caso positivo al Covid-19 all’asilo nido Girotondo: si tratta di un bambino della “bolla blu” della sala medi.

Caso positivo al Nido Girotondo

La cooperativa Aldia-Accento, che gestisce l’asilo nido comunale Girotondo, ha comunicato questa mattina ai competenti uffici comunali la presenza di un bambino risultato positivo al tampone per la rilevazione del Covid-19 e la conseguente chiusura, per un periodo approssimativo di 14 giorni, della “bolla blu” della sala medi, per la necessità di sottoporre alla misura di quarantena 13 bambini (su 21 iscritti alla sala medi), due educatrici e un’ausiliaria.

In attesa della comunicazione ufficiale da parte di ATS Milano Città Metropolitana, che preciserà l’esatta durata dell’isolamento, gli operatori della cooperativa hanno contattato nella serata di ieri (giovedì 22 ottobre 2020) le famiglie per avvertirle della segnalazione di un caso positivo, ricevuta da parte della pediatra del bambino.

“Desidero rassicurare le famiglie sull’attivazione delle opportune procedure da parte della cooperativa per gestire la situazione e per assicurare il rispetto delle linee guida per la prevenzione igienico-sanitaria. Tranne la bolla blu della sala medi, l’asilo rimarrà regolarmente aperto. In questo momento delicato, chiediamo a tutti i genitori di mantenere alto il livello di attenzione, pur potendoli fin da ora tranquillizzare sull’impegno e la serietà degli operatori nel garantire la sicurezza degli ambienti in cui i bambini vivono le loro giornate”, così l’assessore alle Politiche Sociali Mariagrazia Sobacchi.

Covid: oggi 5mila positivi in Lombardia. Fontana: “Sulla didattica a distanza mi assumo la responsabilità della decisione”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia