Abuso edilizio sulla strada che porta a Belgiardino

Scoperte tre baracche abusive, costruite con materiali di scarto, seminascoste nella zona verde sotto la nuova massicciata ciclopedonale rialzata.

Abuso edilizio sulla strada che porta a Belgiardino
Lodi, 14 Marzo 2018 ore 14:15

Abuso edilizio a Lodi, tre baracche sono state costruite nell’angolo verde lungo la strada che dalla città porta a Belgiardino.

Abuso edilizio a Belgiardino

Tre baracche sono apparse sulla strada che dalla città porta a Belgiardino, una zona frequentatissima dai lodigiani durante la bella stazione. Le tre “abitazioni” sono state costruite da ignoti, seminascoste dalla massicciata ciclopedonale rialzata, che è stata costruita l’estate scorsa a far da argine alle piene dell’Adda. L’area non è raggiungibile in auto ma ci si arriva solo tramite un campo.

Baracche abitate

Le baracche sono state costruite con materiali di scarto. Visibili teloni di plastica, vecchie tegole, legname e anche lastre prefabbriche. Sono dotate di tetto, porta e finestre. Insomma, delle case in piena regola: da una delle quali sarebbe stato visto uscire un uomo con un cane.

Primo abuso edilizio

La questione è già monitorata dalle autorità competenti da qualche mese. Ora si tratterà di capire come si deciderà di procedere a riguardo. Anche se capita di trovare dormitori di fortuna alle porte della città, soprattutto sotto il cavalcavia extraurbano della tangenziale, nella città di Lodi non si sono mai verificati episodi di abuso edilizio di questo tipo.

Seguici sui nostri canali