IN MANETTE

A Lodi Vecchio arrestato spacciatore colto con le mani nel sacco

Il 31enne è stato arrestato per la detenzione di stupefacenti di non modica quantità.

A Lodi Vecchio arrestato spacciatore colto con le mani nel sacco
Lodi, 23 Aprile 2020 ore 16:49

Arrestato spacciatore per detenzione ai fini di spaccio di non modiche quantità di stupefacenti. I carabinieri della Stazione di Lodi Vecchio, la sera dello scorso 21aprile, hanno arrestato di B.F., 31enne pregiudicato abitante in paese, per detenzione ai fini di spaccio.

Trovato in possesso di sostanza stupefacente

Il 31enne è stato trovato in possesso di non modica quantità di sostanza stupefacente, una mirata attività d’indagine avviata sulla scorta di alcune segnalazione anonime che li ha messi sulle tracce del soggetto, artefice di una sorta di “mercato a cielo aperto” organizzato nei pressi della propria abitazione per vendere droga agli acquirenti. Infatti, dopo aver monitorato per alcuni giorni l’evolversi degli avvenimenti e compreso il suo “modus operandi”, i carabinieri hanno deciso di organizzare un ultimo servizio “ad hoc” tenendolo sotto stretto controllo visivo, intervenendo a colpo sicuro solo dopo che M.S., un giovane barista del posto, si è incontrato per pochi istanti con il “pusher”, osservando un veloce quanto furtivo passaggio di mano tra i due, sorprendendo l’acquirente con addosso i sei grammi di marijuana appena acquistati e bloccando lo spacciatore senza dargli alcuna possibilità di fuga.

Effettuata anche una perquisizione domiciliare

La successiva perquisizione effettuata in casa di B.F. non ha fatto altro che confermare la sua relazione con lo spaccio, rinvenendo e sequestrando un altro grammo di cocaina, la somma in contanti di circa 2.300/00 euro, senza dubbio provento dello spaccio perché il soggetto è, a tutti gli effetti, disoccupato, un bilancino elettronico di precisione e numeroso materiale per il confezionamento delle dosi, oltre ad altri 710 grammi di marijuana, già divisa in sei distinti pacchetti pronti alla cessione, ritrovati nell’appartamento dei suoceri, risultati però totalmente estranei all’attività illecita del genero, che lo utilizzava a loro insaputa come “deposito”.
La droga e il restante materiale sono stati posta in sequestro e trattenuti in carico, in attesa di essere depositati presso il competente Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Lodi, mentre il denaro è stato depositato su un libretto postale fruttifero.

Arresto convalidato

Ieri mattina, poi, è stato celebrato il processo per direttissima in modalità di video-conferenza con il collegamento via web tra la Procura di Lodi, i militari operanti e l’arrestato, sistemati nella sala stampa di questo Comando Provinciale, e il legale di fiducia collegato dalla Puglia, processo che si è concluso con la convalida dell’arresto e la misura cautelare dell’obbligo di presentarsi alla P.G. tre volte la settimana, in attesa della definizione del procedimento penale.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia