GLI INTERVENTI

A Lodi parte la disinfestazione: al via gli interventi per limitare la presenza delle zanzare

Si partirà lunedì 25 maggio 2020 dal Centro storico.

A Lodi parte la disinfestazione: al via gli interventi per limitare la presenza delle zanzare
Lodi, 21 Maggio 2020 ore 09:56

Si partirà lunedì 25 maggio 2020 dal Centro storico.

Al via la disinfestazione a Lodi

Il Comune di Lodi ha predisposto il calendario annuale degli interventi notturni di disinfestazione adulticida che saranno eseguiti da Astem S.p.a., nelle aree verdi pubbliche con prodotti autorizzati dal Ministero della Salute.
Si partirà lunedì 25 maggio dal Centro storico, dalle zone Laghi e Oltreadda e dalle frazioni di Riolo e Fontana. Ai cittadini, a scopo puramente precauzionale, è raccomandato di tenere le finestre chiuse, nella fascia oraria compresa tra le 23.30 e le 5,30. Nel caso di condizioni meteo avverse (pioggia o vento), potrebbero verificarsi variazioni delle date prestabilite che saranno comunicate per tempo.
Da aprile ad ottobre Astem condurrà anche la disinfestazione antilarvale periodica dei pozzetti stradali e delle caditoie.
Per conoscere nel dettaglio la programmazione dei trattamenti e le informazioni relative ai prodotti impiegati è possibile consultare la sezione Ecologia e Ambiente del sito istituzionale del Comune di Lodi oppure il sito di Astem S.p.a.

Il commento dell’Assessore Tarchini

“Per contrastare efficacemente la proliferazione delle zanzare, è indispensabile la collaborazione di tutti i cittadini, che nelle proprietà private sono tenuti ad adottare le misure di prevenzione e controllo contenute nell’Ordinanza n.5 del 2017 del Commissario – dichiara l’assessore all’ambiente Alberto Tarchini -. Chiediamo di prestare particolare attenzione ad evitare la formazione di ristagni di acqua negli spazi esterni. Si tratta di accorgimenti banali, che fanno però la differenza se si vogliono bloccare i focolai. Raccomandiamo anche di eseguire frequenti sfalci dell’erba nei giardini, di ridurre, nei limiti del possibile, gli annaffiamenti, di mantenere in efficienza le grondaie e i tombini nei cortili, che periodicamente devono essere trattati con prodotti antilarvali reperibili a basso costo sul mercato, e infine di eseguire cicli di trattamenti adulticidi.

Solo attraverso l’azione combinata di semplici buone pratiche adottate nelle aree private e di trattamenti programmati e puntuali in quelle pubbliche, potremo ottenere risultati efficaci nella lotta contro le zanzare”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia