scuola

A Lodi è tutto pronto per tornare sui banchi di scuola FOTO

Mancano pochissimi giorni e, ultimati gli ultimi lavori, sembra tutto pronto.

A Lodi è tutto pronto per tornare sui banchi di scuola FOTO
Lodi, 11 Settembre 2020 ore 17:17

Ritorno a scuola: ultimati gli interventi di adeguamento degli istituti.

  Il ritorno a scuola e la soddisfazione dell’assessore

“Non posso che ritenermi veramente soddisfatta della sfida contro il tempo che abbiamo vinto. Una vittoria condivisa con i nostri uffici, le ditte che hanno lavorato in questo periodo, tutti i Dirigenti e gli operatori scolastici, impegnati in uno sforzo comune grazie al quale oggi possiamo garantire il ritorno degli studenti in aula nel pieno rispetto delle norme di prevenzione. Abbiamo completato in tutte le scuole gli interventi di adeguamento degli spazi finanziati con i fondi Pon, che il Comune ha ottenuto dal Ministero per un ammontare di circa 230.000 euro, integrati con ulteriori 40.000 euro dell’avanzo di bilancio. Con l’Ufficio Tecnico, in particolare con il geom. Italia che ha seguito l’intero iter di richiesta dei fondi, di progettazione e affidamento e coordinamento delle opere, continueremo il monitoraggio delle esigenze e delle criticità che dovessero eventualmente emergere con la ripresa delle attività didattiche, proseguendo la stretta e proficua collaborazione con il Settore Istruzione e la dirigenza scolastica che ci ha consentito di intervenire tempestivamente in un periodo così complesso e difficile per tutti”, così l’assessore ai Lavori pubblici Claudia Rizzi che questa mattina, accompagnata dall’assessore Molinari, ha effettuato un sopralluogo negli istituti “Ponte”, “Pascoli” e “Spezzaferri” che, insieme alle scuole “Arcobaleno”, “Santa Francesca Cabrini” e “Pezzani”, sono stati interessati dagli adeguamenti.

Il recupero degli spazi scolastici

Il recupero e la riconversione degli spazi scolastici esistenti sono stati effettuati mediante ripristini delle parti murarie, manutenzioni degli impianti e rifacimenti delle pavimentazioni. L’utilizzo di partizioni fisse o mobili tra gli ambienti è dipeso dalla necessità, espressa dalle direzioni scolastiche, di adottare soluzioni definitive o limitate al periodo dell’emergenza sanitaria.

“Pur essendo le tempistiche davvero stringenti e molte le incertezze, l’Amministrazione si è rimboccata le maniche, perché questa stagione scolastica possa cominciare nelle migliori condizioni di sicurezza per i nostri bambini e ragazzi – conclude Molinari -. Mi associo ai ringraziamenti dell’assessore Rizzi per l’impegno che tutte le componenti coinvolte hanno profuso nella ripartenza. I lavori edili sono terminati secondo le previsioni e ci stiamo ora dedicando agli ultimi adempimenti per dare avvio entro il 21 settembre ai servizi di trasporto scolastico, di refezione e di pre e post scuola, servizio quest’ultimo che pochissimi Comuni sono riusciti ad organizzare così celermente”.

12 foto Sfoglia la gallery

Treni: per la riapertura delle scuole offerta massima nelle ore di punta, occupabili tutti i posti

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia