Numeri in peggioramento

A Lodi aumentati del 150% gli incidenti mortali sul lavoro nel 2023

Gli infortuni mortali lavorativi avvenuti lo scorso anno nel Lodigiano sono stati pochi, ma la forbice è tanto ampia perché nel 2022 si erano verificati solamente due episodi

A Lodi aumentati del 150% gli incidenti mortali sul lavoro nel 2023
Pubblicato:
Aggiornato:

Dall'ultimo report stilato dall'Osservatorio Sicurezza e Ambiente Vega sugli incidenti sul lavoro avvenuti in Lombardia nel corso del 2023 emerge un dato negativo riguardo la provincia di Lodi. Lo scorso anno, infatti, nel nostro territorio si sono verificati pochi casi di incidenti mortali lavorativi, ma comunque in numero superiore rispetto al 2022, al punto tale che la percentuale di variazione è salita del +150%.

A Lodi pochi incidenti mortali sul lavoro nel 2023 (ma superiori al 2022)

Entriamo subito nel dettaglio dei dati provinciali riscontrati nel corso del 2023 dall'Osservatorio Vega in merito agli incidenti mortali sul lavoro. Nel territorio lodigiano, lo scorso anno, si sono verificati in tutto (tra episodi sul luogo di lavoro e in itinere) 5 incidenti mortali, un numero basso ma leggermente superiore rispetto ai 2 del 2022. La variazione tra le due annate, nonostante sia minima, è comunque positiva e si assesta ad un +150%. Da sottolineare che i cinque infortuni mortali sul lavoro avvenuti nel Lodigiano sono avvenuti tutti in occasione di lavoro e non in itinere.

PROVINCIA N° INFORTUNI GENNAIO-DICEMBRE 2022 N° INFORTUNI GENNAIO-DICEMBRE 2023
Variazione % 2023/2022
Bergamo 17 22 29%
Brescia 34 38 12%
Como 7 8 14%
Cremona 11 10 -9%
Lecco 3 7 133%
Lodi 2 5 150%
Mantova 16 7 -56%
Milano 56 47 -16%
Monza e della Brianza 7 8 14%
Pavia 8 7 -13%
Sondrio 3 5 67%
Varese 13 8 -38%
TOTALE 177 172 -3%

Non proprio di buon auspicio per la provincia di Lodi è anche la statistica relativa all'incidenza degli incidenti mortali sul lavoro sugli occupati. In questo caso tra 2022 e 2023, l'incidenza si è notevolmente alzata passando da 19,7 al 49,7 ogni milione di occupati, facendo posizionare il nostro territorio sul podio, al terzo posto, di questa specifica classifica provinciale.

Provincia Incidenza infortuni mortali sugli occupati ANNO 2022
Incidenza infortuni mortali sugli occupati ANNO 2023
Brescia 49,8 55,3
Sondrio 41 53,7
Lodi 19,7 49,7
Cremona 55,8 48,1
Lecco 21,4 41,8
Mantova 57,5 32,9
Bergamo 21 28,6
Milano 27,5 24,2
Pavia 13,3 21,5
Monza e della Brianza 15,7 20,3
Como 23,9 19,4
Varese 16,1 18,6
Indice medio regionale 28,6 30,1
Indice medio nazionale 35 34,6

Proprio per questo motivo, nel 2023 la provincia di Lodi, in base alla zonizzazione utilizzata dall’Osservatorio Vega che dipinge il rischio infortunistico nelle regioni italiane secondo una scala di colori, si è posizionata nella zona rossa e cioè insieme a quelle aree con un’incidenza infortunistica superiore al 125% dell’incidenza media nazionale.

Gli altri territori provinciali lombardi, invece, sono stati spartiti in questo modo:

  • Zona rossa: Brescia (55,3), Sondrio (53,7), Lodi (49,7) e Cremona (48,1)
  • Zona arancione: Lecco (41,8)
  • Zona gialla: Mantova (32,9) e Bergamo (28,6)
  • Zona bianca: Milano (24,2), Pavia (21,5), Monza Brianza (20,3), Como (19,4) e Varese (18,6)

Guardando al dato regionale, invece, emerge come in Lombardia nel 2023 si sono verificati 172 incidenti mortali sul lavoro, -3% rispetto al 2022 quando ne sono avvenuti 177 in tutto. 133 sono stati quelli rilevati in occasione di lavoro (9 in più dello scorso anno + 7,3%) e 39 quelli in itinere (14 in meno del 2022).

Purtroppo, la nostra Regione lo scorso anno si è posizionata al primo posto in tutta Italia per numero totale di infortuni mortali in occasione di lavoro. Tuttavia, se si guardasse all'incidenza dei casi di incidenti sul lavoro in base agli occupati, la posizione della Lombardia scende di molto assestandosi al 15° posto (30,1 episodi ogni milione di occupati).

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali