Parco Adda Sud

10 scatti che raccontano la storia di una coppia di cicogne lodigiane

Il fotografo Pietro Veivolo è riuscito a immortalare con scatti inediti la storia d'amore di una coppia di cicogne. 

10 scatti che raccontano la storia di una coppia di cicogne lodigiane
Cronaca Basso Lodigiano, 29 Marzo 2021 ore 12:28

Le campagne lodigiane, si sa, sono piene di fauna selvatica di tutti i tipi: tra gli animali più meravigliosi che popolano il nostro territorio però uno si contraddistingue per eleganza e bellezza, la cicogna. Portatrice di buone nuove, la vediamo spesso appartata nei luoghi più alti e sicuri dei nostri paesi. Dai tralicci ai campanili non è raro scorgere un nido di cicogna che svetta sui paesi del lodigiano. Abbiamo intervistato Pietro Veivolo, amante della fotografia naturalistica, che con i suoi scatti è riuscito a raccontare la storia di una coppia di cicogne "residenti" nel Parco Adda Sud.

Le cicogne lodigiane

Pietro Veivolo, ex foto professionista di 75 anni, da quando è andato in pensione si dedica alla fotografia naturalistica. Nato in Sicilia e sbarcato a Codogno negli anni '60 insieme al papà carabiniere, condivide la passione della fotografia con la moglie. Nel corso degli anni si è appostato più volte in diversi anfratti e punti strategici del centro cicogne di Castiglione d'adda (situato nel Parco Adda Sud) ed è riuscito a immortalare con scatti inediti la storia d'amore di una coppia di cicogne.

La storia delle cicogne narrata dalle fotografie di Pietro Veivolo

Pietro ci racconta:

"Queste cicogne ho iniziato a fotografarle nel 2011, quando ho iniziato a fare foto naturalistiche. Le ho viste al centro cicogne di Castiglione d'Adda (Parco Adda Sud) che all'epoca riuscì a salvare alcune cicogne dal freddo: prima non erano stanziali, venivano in primavera per poi ripartire con l'arrivo del freddo. Nel Parco hanno poi fatto questo centro cicogne recuperando quelle che avevano più bisogno e costruendo anche delle grandi voliere. Che io sappia queste cicogne sono diventate stanziali un po' per il cambiamento climatico e un po' perché hanno fatto un gruppo. Sono le classiche cicogne simbolo del basso lodigiano, si possono trovare anche a Guardamiglio, Orio litta, vicino ai campanili e ai pali.

Come dicevo ho cominciato a fotografarle nel 2011, ogni tanto andavo al Parco e le vedevo, così un giorno ho deciso di fare una serie di scatti che potessero raccontare la loro storia. Le ho viste mentre insegnavano ai pulcini a volare, fin da subito iniziano a muovere le ali per rinforzarle. Ricordo che il 24 febbraio 2013 ho visto delle cicogne che preparavano il nido con la neve e ho iniziato ad andare lì per immortalare l'accoppiamento finché un bel giorno sono riuscito a scattare nel momento giusto, nonostante facesse molto freddo.

Adesso la loro storia è completa: da quando fanno il nido, all'accoppiamento, alla nascita delle cicogne piccole, a quando le nutrono fino a che sono adulte e spiccano il volo."

Ecco la gallery che racconta la storia delle cicogne lodigiane:

10 foto Sfoglia la gallery

Giordana Liliana Monti