Lodi

Un 56enne preso a calci e accoltellato lungo la strada: "Ragioni sentimentali"

Poco dopo l'episodio l'aggressore si consegna alla polizia e avrebbe spiegato il gesto per ragioni amorose. Il ferito al Niguarda

Un 56enne preso a calci e accoltellato lungo la strada: "Ragioni sentimentali"
Pubblicato:
Aggiornato:

Un 56enne preso a calci e accoltellato in corso Adda a Lodi. Poco dopo l'aggressore si consegna alla polizia: "Ragioni sentimentali".

Preso a calci e accoltellato lungo la strada

Preso a calci da un altro uomo e poi accoltellato all'addome e a una gamba. Ora un 56enne è ricoverato in condizioni serie (ma non sarebbe in pericolo di vita) all'ospedale Niguarda di Milano. Il grave episodio si è verificato verso le 18 di ieri, martedì 6 febbraio 2024, nella zona compresa tra corso Adda e piazza Barzaghi a Lodi.

La zona dove si è verificata l'aggressione nel tardo pomeriggio di lunedì 6 febbraio 2024:

L'aggressore si consegna alla polizia

A dare l'allarme sarebbe stato il titolare di un negozio che si affaccia su corso Adda. Questi, come riporta il Corriere della Sera, avrebbe anche tentato di dividere i due, salvo poi tirarsi indietro quando l'aggressore avrebbe estratto un coltello con cui ha ferito la vittima dell'aggressione.

fuma centro scommesse

Subito dopo l'episodio l'aggressore si è dato alla fuga, ma poco dopo si sarebbe spontaneamente consegnato alla polizia, nel frattempo giunta sul posto, spiegando l'aggressione con una serie di ragioni sentimentali. Il soggetto è stato preso in carico dagli agenti della Questura di Lodi, che stanno ricostruendo l'accaduto e procedendo con le indagini del caso.

Il ferito portato al Niguarda in elisoccorso

Il 56enne rimasto ferito ad addome e gamba, una volta arrivato il 118, è stato prontamente medicato sul posto. Poco dopo è stato caricato in elisoccorso e portato all'ospedale Niguarda di Milano in codice giallo.

Uno scorcio dell'ospedale Niguarda di Milano (foto Facebook)
Uno scorcio dell'ospedale Niguarda di Milano (foto Facebook)

Non sarebbe in pericolo di vita, ma considerate le ferite, le sue condizioni sono comunque piuttosto serie e i medici del nosocomio milanese stanno tenendo attentamente monitorata la sua situazione clinica.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali