Attualità
24 Aprile 2022

Sul bus (sold out) da Lodi verso la Perugia-Assisi anche alcuni cittadini ucraini

A bordo anche il sindaco di San Donato Milanese, Andrea Checchi.

Sul bus (sold out) da Lodi verso la Perugia-Assisi anche alcuni cittadini ucraini
Attualità Lodi, 22 Aprile 2022 ore 10:26

Sold out per il bus da Lodi verso la Perugia-Assisi: a bordo anche il sindaco di San Donato Milanese e alcuni cittadini ucraini.

Bus sold out da Lodi verso la Perugia-Assisi

Sono andati esauriti in pochi giorni i 54 posti del bus che dal lodigiano raggiungerà l’Umbria per la marcia straordinaria della pace del 24 aprile. La rete di Lodi Solidale anche per l’edizione 2022 ha aderito alla marcia nazionale della Pace che ha fatto proprie per l’edizione 2002 delle parole di Papa Francesco: “Fermatevi la guerra è una follia”. Nessuno si rassegni alla guerra e alla corsa al riarmo, nessuno si pieghi alle leggi della violenza, nessuno ceda alla logica amico-nemico. Dobbiamo risolvere i problemi che non abbiamo ancora voluto affrontare nel rispetto del diritto internazionale. Basta con la propaganda di guerra! Fermiamo la circolazione dell’odio e dell’inimicizia. Facciamo pace. Prendiamoci cura delle vite degli altri, sempre, comunque e dovunque senza distinzioni di alcun genere.

“E’ urgente - sottolinea Andrea Ferrari, Presidente del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e diritti umani - l’apertura di un negoziato multilaterale serio, strutturato, concreto, onesto e coraggioso, sotto l’autorità delle Nazioni Unite. Il Segretario Generale dell’Onu, i responsabili dell’Unione Europea e della politica internazionale lo devono fare ora! Guardando al presente ma anche al futuro. Per salvare la povera gente che è rimasta sotto le bombe. Per scongiurare la catastrofe atomica. Per impedire l’esplosione di una nuova devastante crisi sociale e ambientale”.

Siamo solidali con gli ucraini e con tutte le vittime di tutte le guerre dimenticate che continuano a insanguinare il mondo. Con i russi che si oppongono alla guerra, con chi è costretto a farla e con le vittime della persecuzione anti-russa. Con tutti i bambini e le bambine, le donne e gli uomini di ogni età che pagheranno le dure conseguenze della guerra, in Italia e nel resto del mondo. Chi ama la pace, come recita la Costituzione Italiana, «ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

A bordo anche cittadini ucraini

A bordo del pullman che partirà dall’ex My Lodi alle 23.00 di sabato 23 aprile e i cui costi sono stati sostenuti dalla CGIL di Lodi con la sponsorizzazione di Autoservizi Forti, ci sarà anche Andrea Checchi, Sindaco di San Donato Milanese che porterà la fascia di tricolore del proprio comune in segno di adesione alla marcia e alcuni ospiti ucraini di famiglie lodigiane.

Seguici sui nostri canali