A LODI

Open Day Emicrania, l'iniziativa dedicata alla patologia cronica disabilitante

L'appuntamento per scoprire e conoscere i sintomi e le possibile cure per questa patologia cronica

Open Day Emicrania, l'iniziativa dedicata alla patologia cronica disabilitante
Pubblicato:

Questa patologia ad oggi è considerata ancora invisibile, nonostante questo i dati indicato un’incidenza considerevole poiché il 12% dell'intera popolazione mondiale ne soffre. La maggior parte di questi dati, indicano la presenza di questa patologia nelle donne.

Tale importanza pertanto ha spinto l'Organizzazione Mondiale della Sanità a considerarla come terza malattia più frequente al mondo e la seconda più disabilitante. L’ASST di Lodi quindi, ha deciso di aderire all'iniziativa gratuita proposta per lunedì 27 maggio 2024 all’Open Day dedicato.

Open Day Emicrania

L'emicrania è una patologia che si cela nella quotidianità di chi ne soffre, tuttora invisibile al soggetto interessato che, nel tempo diventa debilitante. Riconoscere questa malattia però rappresenta di per sé un successo poiché permette lo sviluppo tempestivo di percorsi specifici di diagnosi e ovviamente verso una cura mirata che migliora la vita del paziente.

Per questo motivo, il Centro Cefalee dell’UOC di Neurologia, diretto dal dottor Vincenzo Belcastro, ha organizzato un teleconsulto interamente dedicato al riconoscimento della patologia, dei sintomi e alla cura indirizzata al paziente.

Barbara Grecchi e Simona Iurlaro

Barbara Grecchi, referente Promozione Salute dell’ASST di Lodi e referente Aziendale della Rete dei Bollini Rosa di Fondazione Onda ETS dichiara: “Questo è il secondo anno che promuoviamo l’(H) Open Day sull’emicrania e con questo ci poniamo l’obiettivo di continuare a sensibilizzare la popolazione su una patologia spesso sottovalutata, talvolta neanche ritenuta come tale; un’occasione per offrire degli strumenti di diagnosi e cura in particolare offerti dal Centro cefalee della nostra ASST, riconosciuto come virtuoso nella presa in carico multidisciplinare e multiprofessionale dei pazienti”. 

“Nonostante gli evidenti dati epidemiologici, l’emicrania è ancora percepita da chi ne soffre come “invisibile” - sottolinea la neurologa Simona Iurlaro, Responsabile del Centro Cefalee dell’ASST di Lodi - Obiettivo di questa iniziativa è dunque quello di sensibilizzare la popolazione sull’importanza di un riconoscimento precoce dei sintomi, e un accesso dunque tempestivo ai percorsi specifici di diagnosi e cura per una migliore qualità della vita dei pazienti”. 

L'iniziativa dedicata a chi soffre di emicrania

L'iniziativa è rivolta a tutti coloro che lo desiderano, per ottenere un consulto individuale dalla dr.ssa Simona Iurlaro. Il teleconsulto si svolgerà grazie all'utilizzo della piattaforma Zoom, senza alcun costo. È però necessario prenotare il proprio appuntamento tramite il seguente numero: 0371.376694 (Servizio Promozione Salute) da lunedì 20 a martedì 21 maggio dalle ore 10 alle ore 16.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali