Attualità
Lotta al troppo smog

Miglioramento della qualità dell'aria: ecco le limitazioni previste per Lodi

Alcune limitazioni saranno permanenti, altre temporanee fino al 31 marzo 2022.

Miglioramento della qualità dell'aria: ecco le limitazioni previste per Lodi
Attualità Lodi, 14 Ottobre 2021 ore 11:18

Ecco una sintesi delle disposizioni regionali (DGR n.3606 del 28.09.2020) per il miglioramento della qualità dell’aria relative al territorio del Comune di Lodi.

Limitazioni permanenti

Le limitazioni permanenti al traffico veicolare sono valide per:

  • i veicoli benzina Euro 0 e Euro 1 e diesel da Euro 0 a Euro 3, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 19,30, per tutto l’anno;
    - i motoveicoli e i ciclomotori a due tempi Euro 0, dal lunedì alla domenica, 24 ore su 24, per tutto l’anno;
    i motoveicoli e i ciclomotori a due tempi Euro 1, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,30 alle ore 19,30, dal 1° ottobre al 31 marzo;
  • Per i veicoli Euro 4 diesel è sospeso l’avvio delle limitazioni (previste dal lunedì al venerdì, dalle
    ore 7,30 alle ore 19,30, dal 1° ottobre al 31 marzo), disposto con Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 675 del 8/1/2021, valida fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica fissato al 31 dicembre 2021.

Ulteriori misure permanenti riguardano l’utilizzo dei generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, in base alla classificazione ambientale posseduta, e il divieto di combustione all’aperto dei residui vegetali.
Per maggiori informazioni: https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/aria/misure-permanenti

Limitazioni temporanee

Le limitazioni temporanee al traffico veicolare, valide dal 1° ottobre fino al 31 marzo si attivano su due livelli, al verificarsi di episodi di perdurante accumulo degli inquinanti monitorati da Regione Lombardia.
1° livello (si attiva al superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi/m3 per 4 giorni consecutivi):

  • limitazione all’uso di autoveicoli fino a Euro 4 diesel dalle ore 08.30 alle ore 18.30;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle, in base alla classificazione ambientale introdotta dal DM 186/2017;
  • divieto assoluto, per qualsiasi tipologia di combustione all’aperto (barbecue, fuochi d’artificio, etc.);
  • introduzione del limite a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali;
  • divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
  • divieto di spandimento dei liquami di allevamento, delle acque reflue, dei digestati, dei fertilizzanti e dei fanghi di depurazione.
    2° livello (si attiva al superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi/m3 per 10 giorni consecutivi)
  • estensione delle limitazioni all’uso di veicoli fino ad Euro 4 diesel, dalle ore 08.30 alle ore 18.30;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, di cui al punto precedente.

Prosegue inoltre il servizio Move-In (MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti) che consente, ai veicoli benzina Euro 0, 1 o diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4, oggetto di limitazione alla circolazione, di circolare senza blocchi orari o giornalieri, rispettando un tetto massimo di percorrenza chilometrica annuale, calcolato in base alla tipologia e alla classe ambientale del veicolo e monitorato tramite una black box installata a bordo.
Al cessare dello stato di emergenza nazionale da Covid-19, il servizio sarà applicabile anche ai veicoli Euro 4 diesel.
Per maggiori informazioni sul progetto Move In: https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/aria/servizio-move-in
Consulta la pagina di Regione Lombardia relativa alla qualità dell’aria:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/tutela-ambientale/qualita-dell-aria