Attualità
Lodi

Metodo biologico in agricoltura, arrivano 642mila euro

"Grande attenzione alle produzioni a basso impatto ambientale: in Lombardia oltre 3mila aziende dedicate"

Metodo biologico in agricoltura, arrivano 642mila euro
Attualità Lodi, 14 Dicembre 2022 ore 11:19

Regione Lombardia ha stanziato 7 milioni di euro per il metodo biologico in agricoltura. Nel Lodigiano arrivano 642mila euro.

Ecco 642mila euro per dieci aziende

Regione Lombardia ha stanziato 7 milioni di euro per l'adozione del metodo biologico di 532 aziende agricole lombarde. Un contributo iniziale, erogato in base alla superficie, che compensa i maggiori costi e i minori ricavi che comporta tale tipo di cambiamento.

Lo ha annunciato l'assessore lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, in merito alla graduatoria del bando della misura 11 del Programma di sviluppo rurale (Psr).

In provincia di Lodi sono in arrivo 642mila euro per dieci aziende.

L'assessore regionale Fabio Rolfi
L'assessore regionale Fabio Rolfi

Biologico, domanda alta

"Regione Lombardia - ha spiegato Rolfi - vuole aiutare concretamente gli agricoltori nell'ambito delle produzioni innovative in materia di sostenibilità ambientale. C'è molta sensibilità, sui mercati esteri e interno, sui prodotti biologici e anche la strategia europea chiede una superficie crescente di biologico. Per questo la Regione vuole investire ulteriormente in questo ambito".

Le principali produzioni biologiche

Secondo i dati Ismea, la Lombardia contava al 31 dicembre 2021 ben 3mila e 78 operatori biologici per una superficie totale di 50mila ettari. Tra le principali produzioni biologiche in Lombardia ci sono i cereali (25mila e 77 ettari), le colture foraggere (12mila e 623 ettari) e la vite (4mila e 55 ettari).

"Prosegue la spinta verso un'agricoltura più sostenibile, sempre più attenta al basso impatto ambientale dei processi produttivi, al benessere animale e alla sicurezza alimentare. L'agricoltura lombarda - ha concluso l'assessore Rolfi - è sempre più green".

Seguici sui nostri canali