Attualità
Lodi

Lodi, in Provincia arrivano le deleghe a cinque consiglieri

Incarichi assegnati a Madonini, Pagani, Saltarelli, Salvalaglio e Sansotera

Lodi, in Provincia arrivano le deleghe a cinque consiglieri
Attualità Lodi, 04 Ottobre 2022 ore 11:36

La decisione per coinvolgere quanti più esponenti del consiglio provinciale: controlleranno lo stato di attuazione dei programmi negli ambiti loro assegnati.

Il decreto: deleghe a cinque consiglieri

Il presidente della Provincia di Lodi Fabrizio Santantonio ha deciso di assegnare deleghe a cinque consiglieri provinciali. Si tratta di un provvedimento adottato per rendere più snella l'attività di gestione della Provincia e per garantire la partecipazione ai lavori amministrativi da parte di quanti più consiglieri possibile.

Il decreto è stato adottato venerdì 30 settembre 2022.

Le deleghe assegnate

Ecco dunque i consiglieri coinvolti nell'operazione e le deleghe assegnate a ciascuno di loro.

Angelo Madonini: Coordinamento funzioni in materia di Protezione Civile, Tenuta Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

Massimo Pagani: Bilancio, Politiche del Lavoro e Centri Provinciali per l'Impiego, Formazione Professionale

Daniele Saltarelli: Pianificazione dei servizi di Trasporto Pubblico Locale in ambito provinciale, autorizzazione e controllo in materia di trasporto privato, Politiche per il turismo, Promozione delle attività culturali, Sistema Museale e Sistema Bibliotecario

Mauro Salvalaglio: Tutela e valorizzazione dell'ambiente, Politiche di sostenibilità ambientale, Parchi e aree naturali, Pianificazione delle attività estrattive di cava, Patrimonio, Pari Opportunità

Enrico Sansotera: Pianificazione territoriale provinciale, Costruzione e gestione delle strade provinciali e regolazione della circolazione stradale ad esse inerente, Programmazione, realizzazione e gestione della rete ciclabile provinciale, Edilizia scolastica

Il presidente può ritirare le deleghe

Come ricorda il decreto emanato alcuni giorni fa, i consiglieri delegati esercitano le deleghe ricevute e verificano lo stato di attuazione dei programmi sotto la direzione e il  coordinamento del presidente; il presidente può revocare le deleghe conferite ai consiglieri dandone motivata comunicazione al consiglio e in ogni caso i consiglieri delegati decadono allo scioglimento del consiglio o all’insediamento del nuovo presidente della Provincia.

Seguici sui nostri canali