Attualità
la protesta in piazza

Grande "abbraccio" in strada a Lodi per salvare i tigli di Via Dante

Nonostante la pioggia sono stati tanti i cittadini che ieri, domenica 14 novembre 2021, si sono trovati a Lodi per salvare gli alberi.

Grande "abbraccio" in strada a Lodi per salvare i tigli di Via Dante
Attualità Lodi, 15 Novembre 2021 ore 12:23

Secondo il programma previsto per la costruzione del nuovo Hub di Esselunga a Lodi, che dovrebbe sorgere nell'area dell'ex Consorzio, a partire da oggi 15 novembre 2021 sarebbero dovuti iniziare i lavori di realizzazione di una una rotonda e una pista ciclabile legati alla viabilità in vista della nuova maxi costruzione. Lavori sospesi fino al 23 novembre, su decisione del Tar della Lombardia e contro i quali nella giornata di ieri, domenica 14 novembre 2021, hanno manifestato tanti cittadini e sigle green, come Lovi Vivibile, Legambiente Lodi e Fridays for Future Lodi.

Un grande abbraccio per difendere gli alberti

A causa delle nuove costruzioni il piano dei lavori approvato dal Comune di Lodi prevede il taglio e la rimozione di 9 tigli decennali di via Dante. Un taglio che secondo gli attivisti non è necessario e assolutamente evitabile con poche e semplici modifiche sul programma.

Per manifestare il proprio dissenso e impedire il taglio dei tigli Lovi Vivibile, Legambiente Lodi e Fridays for Future Lodi hanno indetto una manifestazione aperta a tutti annunciando "Il 15 novembre il Comune di Lodi avrebbe voluto aprire un cantiere per le rotatorie su Viale Dante e Piazza Medaglie d'oro, tagliare alberi, aumentare il traffico e l'inquinamento, ma il Tar lo ha bloccato sino al 23 novembre."

Per questo motivo nella mattinata di ieri decine e decine di persone, attivisti e semplici cittadini a cui sta a cuore il tema, si sono ritrovate all'angolo tra Vale Dante e via Vignati unendosi in un unico grande "abbraccio" per difendere i tigli di Lodi, bloccando le strade e lanciando un messaggio forte e chiaro "Noi vogliamo Lodi più verde, meno trafficata e più vivibile. Non tagliamo i tigli!"

La soluzione potrebbe essere semplice

A proporre una soluzione è la lista civica "110&Lodi", che si lancia affermando:

"Di tutte le piante che l’amministrazione comunale di Lodi ha deciso di tagliare per fare spazio alle opere viabilistiche per il nuovo grande supermercato Esselunga, ce n’è una il cui taglio è del tutto ingiustificabile.
Si tratta di una grande pianta che si trova davanti al piazzale della stazione.
Dalla dimensione e dalle foto storiche si può vedere che è una pianta antica.
Per evitare di tagliarla, basterebbe togliere la cabina telefonica e spostare la ciclabile vicino al muro... Davvero non ci vorrebbe molto."