Attualità
Pain Update 2021

Dal Niguarda al Maggiore di Lodi per scoprire le nuove frontiere nella terapia del dolore

Il Maggiore di Lodi è uno spoke nella Rete regionale della Terapia del Dolore, dove vengono già erogate più di 2.000 tra prime visite e visite di controllo.

Dal Niguarda al Maggiore di Lodi per scoprire le nuove frontiere nella terapia del dolore
Attualità Lodi, 24 Ottobre 2021 ore 10:18

Pain Update 2021: dal Niguarda al Maggiore di Lodi per scoprire le nuove frontiere nella terapia del dolore.

Le nuove frontiere nella terapia del dolore

Il collegamento in diretta tra l'Aula Magna dell'ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda e la sala operatoria di Terapia del Dolore dell'Ospedale di Lodi è avvenuto durante la quarta edizione del Pain Update 2021, il congresso organizzato da SIAARTI (Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva) con la direzione scientifica di Gianluca Russo, Direttore dell’Unità di Anestesia e Rianimazione dell’ASST di Lodi, e Vito Torrano, Responsabile delle Sale Operatorie dell’ospedale Niguarda.

Pain Update 2021

Il congresso ha avuto l'ormai consueta grande partecipazione sia in presenza che in modalità FAD (Formazione a distanza). Infatti per i due giorni del Pain Update (30 settembre e 1° ottobre) cento anestesisti sono venuti da tutta Italia a Milano per scoprire le corrette modalità di gestione del dolore osteoarticolare, ma altri 600 si sono iscritti per guardarlo da casa in FAD.

«Durante il congresso sono stati approfonditi i vari aspetti, diagnostici e terapeutici, legati all'ampia sfera del dolore osteoarticolare che tende nel tempo ad aumentare la sua prevalenza nella popolazione, soprattutto a causa del progressivo aumento dell'età di vita.

La sfida è quella di cercare di individuare in anticipo i segnali che possono provocare la cronicizzazione del dolore, intervenendo, per esempio, con tecniche antalgiche mirate già in fase precoce al fine di garantire la miglior qualità di vita possibile ai nostri pazienti», spiega Gianluca Russo.

«Dal punto di vista organizzativo è stato sottolineato dai colleghi esperti dell'Istituto Superiore di Sanità come le novità in arrivo per quanto riguarda la sanità territoriale e le possibilità offerte dalla telemedicina avranno delle ricadute positive sulla presa in carico globale del paziente: in breve tempo sarà infatti possibile passare da una ‘relazione di cura’ a una ‘relazione che cura’».

Non solo riflessioni teoriche durante il Pain Update 2021 perché c’è stato spazio anche per le dimostrazioni pratiche. Il giorno 30 settembre in diretta dalla sala operatoria del Niguarda sono state mostrate le tecniche di anestesia locoregionale ecoguidata per la gestione del dolore durante la chirurgia dell'anca e del ginocchio.

La terapia del dolore dell’osteoartrosi

Il giorno successivo sono state mostrate ai partecipanti in aula magna alcune tecniche di gestione del dolore cronico eseguite "live" presso l'Ospedale di Lodi. In particolare, per quanto riguarda la terapia del dolore dell’osteoartrosi, sono state effettuate delle infiltrazioni delle articolazioni ecoguidate ed alcune procedure chirurgiche per la denervazione o neuromodulazione come la radiofrequenza raffreddata e la crioablazione per la neurolisi e la radiofrequenza pulsata per la neuromodulazione.

«L’Ospedale Maggiore di Lodi è uno spoke nella Rete regionale della Terapia del Dolore – precisa Russo – ma attualmente vengono già erogate più di 2.000 tra prime visite e visite di controllo ogni anno ed eseguite più di 1.000 procedure infiltrative per la gestione del dolore cronico nocicettivo o neuropatico. Siamo ripartiti dopo il Covid anche con gli interventi chirurgici minivasivi: dalla radiofrequenza fino alla neurostimolazione midollare».

L’équipe coordinata dal dottor Gianluca Russo è composta dai medici anestesisti Lorenzo Rota e Luca Formicola, dal personale infermieristico Barbara Bianchi (coordinatrice), Egidia Massari e Romina Minazza e dal coadiutore amministrativo Virginia Ronchetti e garantisce l’attività dell’Ambulatorio di Terapia del dolore attivo presso l’Ospedale Maggiore Lodi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.