GREEN PASS... DAY

Da oggi Green pass obbligatorio: dov'è necessario, come riceverlo, come si svolgono le verifiche

L'operatore autorizzato al controllo potrà chiedere al cittadino di mostrare anche un documento di identità in corso di validità.

Da oggi Green pass obbligatorio: dov'è necessario, come riceverlo, come si svolgono le verifiche
Attualità Lodi, 06 Agosto 2021 ore 09:35

Da oggi, venerdì 6 agosto 2021, il green pass diviene obbligatorio in tutta Italia per accedere a diverse attività e luoghi.

Come si ottiene

La certificazione verde si scarica in modo autonomo da diversi canali: dal portale istituzionale www.dgc.gov.it con accesso tramite identità digitale (Spid o Cie) oppure con tessera sanitaria (o con il documento di identità se non si è iscritti al SSN) in combinazione con un codice univoco ricevuto via email o SMS; tramite l’app Immuni e l’app IO; presto anche dal sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale. Per ottenere il green pass è necessario aver fatto almeno una dose di vaccino anti Covid-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale), oppure essere negativi ad un test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore o essere guariti dal Covid-19 negli ultimi sei mesi.

LEGGI ANCHE Come salvare Green Pass su telefono Android e su i-Phone (e tenerlo a portata di mano)

Dov'è necessario

Tampone negativo nelle 48 ore precedenti, almeno una dose di vaccino o certificato di guarigione dal Covid consentiranno di:

  • sedersi al tavolo di un ristorante al chiuso
  • frequentare palestre, piscine, centri termali
  • entrare in cinema, teatri, musei sale da concerto, stadi o palazzetti sportivi
  • partecipare a eventi, convegni e congressi

LEGGI ANCHE: Nuovo Decreto Covid: Green pass obbligatorio dal 6 agosto in bar e ristoranti al chiuso. Discoteche chiuse

Come si svolgono le verifiche

LEGGI ANCHE Come riconoscere facilmente un Green pass autentico da uno fasullo

La certificazione verde Covid-19 contiene un QR Code con le informazioni essenziali. Agli operatori autorizzati al controllo i cittadini dovranno mostrare soltanto il QR Code sia nella versione digitale, direttamente da smartphone o tablet, sia nella versione cartacea. La verifica dell’autenticità del certificato è effettuata dagli operatori autorizzati in Italia tramite l’app VerificaC19, nel rispetto della privacy. Se il certificato è valido, l'operatore autorizzato al controllo vedrà soltanto un segno grafico sul proprio dispositivo mobile (semaforo verde) e i dati anagrafici del cittadino: nome e cognome e data di nascita. L'operatore autorizzato al controllo potrà chiedere al cittadino di mostrare anche un documento di identità in corso di validità, necessario per confermare che i dati anagrafici corrispondano. Maggiori informazioni sono consultabili sul portale www.dgc.gov.it.

LEGGI ANCHE: Green pass: arriva l'obbligo anche per trasporti, personale scolastico e studenti universitari

Non hai ancora ricevuto il green pass? Ecco come fare

Secondo quanto previsto dalle vigenti norme le ATS hanno inviato al Ministero della Salute tutti i dati relativi alla guarigione dei propri assistiti, che dovrebbero aver ricevuto codice (AUTHCODE) NCUG utile a scaricare il proprio green pass attraverso il sito Home - Certificazione verde COVID-19 (dgc.gov.it.

Se non si è ricevuto  alcun codice è comunque possibile ottenere la Certificazione verde COVID-19 digitalmente tramite:

Via APP 

  • Immuni: è dotata di una nuova funzione che consente di scaricare la Certificazione inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.
  • App IO: attraverso una notifica sul proprio dispositivo mobile, gli utenti dell’app IO (che già la usano o intendono scaricarla) che abbiano effettuato l’accesso con la propria identità digitale (SPID/CIE), potranno visualizzare la propria Certificazione direttamente dal messaggio.

Siti web 

  • Sito dedicato Home - Certificazione verde COVID-19 (dgc.gov.it), è possibile utilizzare l’identità digitale (SPID/CIE)per acquisire la propria Certificazione. In alternativa è possibile inserire il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria (o in alternativa il documento d’identità per coloro che non sono iscritti al SSN) e il codice (AUTHCODE) ricevuto via email o SMS ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.
  • Fascicolo sanitario elettronico, accedendo al proprio Fascicolo sanitario regionale, è possibile acquisire la propria Certificazione.

In alternativa, è possibile recarsi dal proprio medico di base o andare in farmacia fornendo il proprio Codice Fiscale e Tessera Sanitaria.  Per assistenza tecnica (per esempio sull’uso della Piattaforma nazionale o delle APP) chiamare il Call center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivere a cittadini@dgc.gov.it. Per recuperare il codice AUTHCODE (se smarrito o non ricevuto anche se ha fatto il vaccino o il tampone o guarito dal COVID-19) o per avere informazioni su aspetti sanitari chiamare il numero di pubblica utilità 1500 (attivo tutti i giorni 24 ore su 24). Per ogni ulteriore informazione visitare il sito FAQ - Certificazione verde COVID-19 (dgc.gov.it)