Attualità
Lodi

Clima, pensioni, guerra, nuove generazioni: il congresso dello Spi Cgil

"Lo Spi Cgil ci sarà sempre per manifestare e per portare avanti le proprie istanze"

Clima, pensioni, guerra, nuove generazioni: il congresso dello Spi Cgil
Attualità Lodi, 20 Dicembre 2022 ore 12:41

Al via a Lodi i congressi territoriali del sindacato dei pensionati Spi Cgil Lombardia. Al centro temi di attualità come clima, nuove generazioni, pensioni, guerra.

Temi d’attualità al centro

La discussione si è svolta soprattutto sui temi di attualità. È emerso che tra i pensionati della CGIL è forte la voglia di mobilitarsi a fronte degli avvenimenti che ogni giorno si verificano sul territorio. I pensionati non sono stanchi di lottare e, seppure un po’ spaventati dalla pandemia, ritengono necessario continuare il loro impegno per la società.

La maggioranza di loro si è vaccinata contro il Covid-19, anche se ormai speravano di essere usciti da questa impasse sanitaria: purtroppo, il virus non molla, mentre adesso si affianca a quest’ultimo un’influenza più “cattiva” del solito.

Si è parlato anche della guerra

Al centro delle discussioni è anche il tema della guerra: travestita da “operazione speciale”, i pensionati dello SPI sono stupiti e rattristati in quanto, dopo decenni, è ritornata in Europa la guerra, una realtà che speravano non dovesse più verificarsi nel vecchio continente.

Clima e rapporto con le nuove generazioni

Un tema su cui gli anziani hanno discusso molto e che sentono davvero vicino è quello del cambiamento climatico. Ciò che si sta verificando a livello climatico non li sorprende affatto, proprio perché in prima persona nel corso degli anni hanno manifestato centinaia di volte per sensibilizzare la società civile e politica su questo fronte.

Una manifestazione della Cgil (foto da Flickr)
Una manifestazione della Cgil (foto da Flickr)

Eppure, anche i pensionati della CGIL hanno capito che nonostante le piogge si siano trasformate in “bombe d’acqua”, abbattendosi su un’Italia sempre più fragile a causa dalla speculazione edilizia, la maggioranza degli italiani non sembra avvertire la necessità di intervenire contro la cementificazione dilagante.

Per i pensionati è forte la convinzione che sia necessario sviluppare un rapporto positivo e proficuo tra le generazioni: è importante depotenziare quella corrente di pensiero che porta a guardare le persone anziane con fastidio e a considerarle un peso per la società; gli anziani desiderano aiutare i giovani ad essere artefici del loro futuro, che corrisponde anche a quello più in generale del paese.

 

Il tema delle pensioni

Altro tema di cui si è discusso: pensioni. L’inflazione è già intervenuta ad impoverirle e le rivalutazioni promesse sono state tradite da un governo che premia chi evade e punisce chi ha sempre pagato per una vita. Pensioni falcidiate dalla crescita dei prezzi e una sanità privatizzata costringono i pensionati ad pagare prezzi altissimi per poter accedere prima a servizi sanitari: ma questo lo può fare solo chi ne ha la possibilità.

"Lo Spi Cgil ci sarà sempre con le proprie istanze"

“Durante questi incontri, i pensionati hanno discusso per capire e per analizzare la realtà circostante, discutendo con documenti alla mano e non sul sentito dire o sulla propaganda” afferma Valerio Zanolla, Segretario dello Spi Cgil Lombardia.

“I pensionati affrontano e analizzano i fatti recenti continuando a sostenere le loro idee e pronti a manifestare il loro dissenso. Perché allo Spi Cgil nessuno potrà mai dire: 'Voi dove eravate quando tagliavano le pensioni o riducevano i diritti?’ Lo Spi Cgil c’era e ci sarà sempre in piazza e nei luoghi in cui si decide il futuro per manifestare, fare proposte e dare consigli che nascono dai pensionati per i pensionati.”

Seguici sui nostri canali