Attualità
Lodi

Carne halal nelle mense, Foroni: "Il Comune faccia chiarezza"

L'assessore regionale e consigliere comunale interviene sulla vicenda riguardante i pasti serviti nelle scuole

Carne halal nelle mense, Foroni: "Il Comune faccia chiarezza"
Attualità Lodi, 24 Gennaio 2023 ore 12:54

L'assessore regionale Foroni, che è anche consigliere comunale a Lodi, chiede chiarezza sulla vicenda della carne halal nelle mense scolastiche.

L'intervento dell'assessore regionale Foroni

L’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni, che siede anche tra i banchi del consiglio comunale di Lodi, interviene sulla vicenda della carne halal distribuita nelle mense delle scuole di Lodi, durante un’intervista televisiva:

"La questione non è l’aspetto, il sapore della carne o il rispetto delle norme igienico sanitarie, che non dovrebbero nemmeno essere messe in dubbio, ma l’imposizione a tutti i bambini, musulmani e non, di una pratica religiosa islamica.

"Il Comune faccia chiarezza"

"Invito l’amministrazione comunale, che finora si espressa in modo fumoso, - prosegue Foroni - a fare chiarezza su questa circostanza di cui le famiglie sono state finora tenute all’oscuro, non avendo quindi la libera scelta di accettare o meno un metodo di macellazione estremamente cruento e controverso e decisamente lontano dalla nostra sensibilità che attribuisce grande valore al benessere animale.

"Molte famiglie - conclude Foroni - sono confuse, arrabbiate e aspettano una spiegazione su quanto accaduto, a prescindere dalle proprie convinzioni. Qualunque genitore, e posso dirlo da papà, vuole conoscere le decisioni, soprattutto se così importanti, che coinvolgono i propri figli".

Prestazioni agevolate: bambini extracomunitari tornano in mensa

La protesta delle due consigliere comunali

La vicenda era stata portata alla luce alcuni giorni fa dalle due consigliere comunali di opposizione Eleonora Ferri, che è capogruppo della Lega, e Giusy Molinari, che nella passata amministrazione comunale era stata assessore all'istruzione e ora siede nelle file dell'opposizione.

Le due consigliere comunali avevano sollevato la questione chiedendo al Comune di fare chiarezza con le famiglie dei bambini in età scolare.

Seguici sui nostri canali