Attualità
Zona di Montanaso

Canale Belgiardino, ancora presenza di schiuma bianca nell'acqua: Arpa al lavoro

In corso le analisi degli esperti per capire se ci possa essere presenza di eventuali agenti inquinanti.

Canale Belgiardino, ancora presenza di schiuma bianca nell'acqua: Arpa al lavoro
Attualità Lodi, 10 Aprile 2022 ore 10:40

Proseguono i controlli delle acque del Canale Belgiardino nella zona di Montanaso Lombardo a causa della presenza di schiuma bianca. Arpa al lavoro per cercare di comprendere se si possa trattare di agenti inquinanti.

Canale Belgiardino, ancora presenza di schiuma bianca: Arpa al lavoro

Già la scorsa settimana era stata segnalata presenza di schiuma bianca nelle acque del Canale Belgiardino nella zona di Montanaso Lombardo. Subito l'Amministrazione comunale si era messa all'opera, chiedendo l'intervento degli esperti di Arpa, per comprendere la natura di quel fatto. Le forti piogge di venerdì 1° aprile 2022, a valle dell’impianto idroelettrico che forma una piccola cascata, avevano reso più sporco il corso d'acqua. Il sindaco aveva dichiarato:

"Un fenomeno molto strano che non ricordo sia mai accaduto in passato . La schiumetta bianca si forma proprio a ridosso della turbolenza provocata a valle del salto".

In quell'occasione i tecnici di Arpa avevano prelevato campioni di acqua per analizzarli, valutando anche l’ipotesi di materiale proveniente da colatore o fossi. Il responso è stato che i parametri del canale fossero a norma.

A distanza di qualche giorno, tuttavia, il fenomeno della schiuma bianca continua ad interessare il Canale Belgiardino. L’episodio è reso evidente a valle di uno sbarramento che, ossigenando l’acqua, potrebbe aver ossidato l’elemento inquinante e quindi aver creato la schiuma che, a monte, non è visibile.

Arpa ha fatto altri prelievi di acqua, accertando che i parametri di base (come ph e ossigenazione) fossero nella norma, e che nessun pesce sembra essere morto per via di eventuali agenti inquinanti. Nei prossimi giorni saranno comunque portate avanti analisi più approfondite in laboratorio per capire l’origine della schiuma.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter