Lodi

Ambiente, acqua, natura: gli studenti lodigiani in visita agli impianti di Sal

Tante iniziative in campo: mercoledì 8 maggio 2024 gli alunni del liceo artistico Piazza hanno visitato il depuratore di via Del Costino

Ambiente, acqua, natura: gli studenti lodigiani in visita agli impianti di Sal
Pubblicato:

In occasione del Festival dello sviluppo sostenibile gli studenti lodigiani in visita guidata agli impianti di depurazione delle acque di Sal.

Gli studenti in visita guidata agli impianti di Sal

Anche le visite guidate ai depuratori di Lodi e Sant’Angelo Lodigiano rientrano tra le iniziative per il Festival dello sviluppo sostenibile, evento organizzato da Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) in corso da martedì 7 maggio 2024 a giovedì 23 maggio 2024.

Le ultime due date degli H2OpenDay di Sal e riservati alle scuole sono parte integrante del programma nazionale del Festival, che per l’ottavo anno consecutivo raccoglie un fitto calendario di iniziative promosse in tutta Italia da enti, aziende e associazioni su temi legati alla sostenibilità.

Gli studenti dell'artistico al depuratore di Lodi

Tra queste iniziative, appunto, anche le visite guidate agli impianti di Sal per conoscere più da vicino come funzionano i servizi di acquedotto e di depurazione. Questa settimana (mercoledì 8 maggio 2024) è stato il depuratore di Lodi ad accogliere quattro classi del liceo artistico Callisto Piazza.

Una mattinata intensa e partecipata grazie al coinvolgimento degli studenti e dei loro insegnanti, che hanno avuto modo di conoscere il funzionamento dell’impianto e le tecnologie per eliminare le sostanze inquinanti dalle acque di scarico per poi restituire l’acqua pulita alla roggia Molina (e da qui all'Adda). Tra gli obiettivi anche condividere le buone pratiche che ciascuno di noi può adottare nella quotidianità, per esempio evitando che olii e grassi finiscano nella pubblica fognatura.

Oltre 200 litri d'acqua al secondo

L’impianto di Lodi è il più grande tra i 70 depuratori attivi nel Lodigiano e gestiti da Sal. Potenziato nel 2017 con un investimento di oltre 4 milioni di euro, oggi ha una capacità di trattamento pari a 60mila abitanti equivalenti e depura circa 250-300 litri al secondo di acqua di scarico, che confluisce all’impianto di via del Costino attraverso la rete fognaria del capoluogo e delle sue frazioni.

La zona dove si trova l'impianto di Lodi, in via Del Costino:

La settimana prossima, mercoledì 15 maggio, toccherà invece al depuratore di Sant’Angelo accogliere altre classi dell’Istituto Pandini.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali