Attualità
Mobilità sostenibile

A Palazzo Broletto l’incontro del Sindaco Casanova con Fiab Lodi Ciclodi

"In particolare abbiamo sottolineato che una scelta in direzione ambientalista andrebbe a favore di tutta la cittadinanza".

A Palazzo Broletto l’incontro del Sindaco Casanova con Fiab Lodi Ciclodi
Attualità Lodi, 06 Ottobre 2021 ore 10:39

Il Sindaco Sara Casanova ha incontrato nella mattinata di martedì 5 ottobre 2021, a Palazzo Broletto, Giuseppe Mancini presidente di Fiab Lodi Ciclodi e Vincenzo Rubino, membro del consiglio direttivo.

A Palazzo Broletto l’incontro del Sindaco Casanova con Fiab Lodi Ciclodi

L’appuntamento si è aperto con la presentazione dell’Associazione che aderisce a FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) che ha presentato tutte le attività svolte in diversi ambiti dal 2003. L'incontro è proseguito con un ampio dialogo sulla mobilità sostenibile, allargato a molteplici aspetti: dalla programmazione puntuale della manutenzione dei percorsi ciclabili, alla possibile realizzazione di nuove zone scolastiche, al ripristino del servizio di bike sharing.

“Un confronto aperto e costruttivo - ha commentato il Sindaco - soprattutto alla luce dell’esperienza ventennale in materia di mobilità dolce e sostenibile che Fiab vanta sul nostro territorio. Credo che l’associazione abbia colto e apprezzato l’attenzione rivolta dalla nostra Amministrazione alla realizzazione di nuovi importanti collegamenti ciclabili.

Condivido d’altra parte anche l’esigenza di mettere in campo una ulteriore programmazione di manutenzioni puntuali sulla rete preesistente che valuteremo come sviluppare. Accanto alle varie segnalazioni e richieste, che approfondiremo, ho constatato con piacere la disponibilità dimostrata da Fiab verso la promozione di progetti nuovi per la città, all’insegna di una sinergia positiva che auspico avremo l’opportunità di far crescere”.

“Tra i compiti di Ciclodi c’è senz’altro quello di avere con l’Amministrazione un confronto costruttivo ma molto franco riguardo la mobilità ciclistica e più in generale la vivibilità della città – ha sottolineato il presidente Mancini -. In particolare abbiamo sottolineato che una scelta in direzione ambientalista andrebbe a favore di tutta la cittadinanza, essendo Lodi come noto, una delle città più inquinate d’Italia. Tra le proposte avanzate, abbiamo rinnovato quella relativa all’apertura di uno sportello dedicato alla mobilità ciclistica, sfruttando eventualmente la Ciclostazione di viale Pavia”.