Altro
Lodi

Maxi lavori agli impianti idrici: a Sal arrivano 11 milioni di euro

Tanti gli obiettivi: dalla modernizzazione della rete alla riduzione del 25% delle perdite d'acqua. Grande Soddisfazione della società

Maxi lavori agli impianti idrici: a Sal arrivano 11 milioni di euro
Altro Alto Lodigiano, 19 Gennaio 2023 ore 11:45

La società Sal ammessa al finanziamento di 11 milioni di euro del Pnrr: serviranno per sistemare e ammodernare gli impianti idrici.

Sal ammessa al maxi finanziamento

Sal è stata ammessa al finanziamento del Pnrr per gli interventi che serviranno a ridurre le perdite di rete e potrà usufruire di fondi per quasi 11 milioni di euro. La graduatoria nazionale della nuova tranche di finanziamenti è stata resa nota l'altroieri, martedì 17 gennaio 2023, con Sal al sesto posto tra circa 160 candidature. Solo 12 quelle ammesse e finanziate.

Gli interventi presentati dall’Ufficio d’ambito di Lodi al bando Pnrr e progettati da Sal per ammodernare e digitalizzare la rete idrica ammontano in totale a quasi 18 milioni di euro: di questi, 7 sono autofinanziati dall’azienda lodigiana.

"Risultato straordinario"

“È un risultato straordinario che ci permetterà di migliorare la qualità del servizio, ridurre le perdite e investire in digitalizzazione – commenta il direttore generale di Sal, Carlo Locatelli -. Nel lasso di tempo tra la prima e la seconda finestra del bando abbiamo incrementato la fase di progettazione, per passare dagli studi di fattibilità tecnico economica al progetto definitivo”.

“Siamo davvero soddisfatti di questo risultato - dice Severino Serafini, presidente dell’Ufficio d’Ambito di Lodi -. Mi preme ringraziare il personale di Sal ma anche il direttore e i dipendenti dell’Ufficio d’Ambito per il lavoro che hanno svolto: è la conferma che se si lavora in sinergia si possono ottenere vantaggi per tutto il territorio lodigiano”.

Lavori su 922 km di rete idrica

Interessati dalle varie attività saranno 922 chilometri di rete idrica, vale a dire il 65% dei mille e 411 chilometri di tubazioni sotterranee presenti nel Lodigiano per distribuire l’acqua potabile. Si tratta quindi di due terzi del territorio provinciale (12 sistemi acquedottistici su 16): sono le aree che hanno evidenziato più criticità negli ultimi anni sul fronte delle perdite di rete, e distribuiscono ogni anno circa 15 milioni di metri cubi d’acqua a 160mila abitanti.

La sede di Sal a Lodi
La sede di Sal a Lodi

L’obiettivo, a progetto ultimato, è ridurre le perdite di rete sotto il 25% su scala provinciale (nel 2021 le perdite di rete in provincia di Lodi erano pari al 30,4%; la media italiana era del 41%).

"Premiato il lavoro di squadra"

Anche il direttore tecnico Mario Cremonesi sottolinea l’impegno corale del personale di SAL: “La professionalità e il lavoro di squadra evidenziati in questi anni sono stati premiati. Alcuni interventi sono già in corso: per esempio la sostituzione dei contatori tradizionali con i nuovi smart meter e il rilievo informatizzato delle reti. Ora grazie a questi fondi potremo accelerare la realizzazione del piano investimenti”.

Tutti gli interventi previsti

I progetti previsti da SAL riguardano filoni diversi: il completamento del rilievo informatizzato delle reti tramite Gis; l’installazione di misuratori e contatori smart sia sugli impianti e reti di distribuzione sia per gli utenti; la modellazione idraulica e la distrettualizzazione delle reti, per il controllo attivo delle perdite; l’implementazione di un software di water management system a supporto dell’analisi e delle decisioni, oltre ovviamente alle attività vere e proprie di ricerca delle perdite - sia con metodi tradizionali che innovativi - e agli interventi di riparazione.

Un impianto della rete acquedottistica di Sal nel Lodigiano
Un impianto della rete acquedottistica di Sal nel Lodigiano

"Fondi a beneficio di tutto il territorio"

“Ringrazio tutto lo staff di Sal per questo primo traguardo – conclude il presidente di SAL Giuseppe Negri -. È una doppia soddisfazione: grazie a questo finanziamento potremo dare un’accelerata ai progetti per ammodernare il servizio idrico ma anche garantire un’iniezione di risorse economiche a beneficio dei cittadini, del territorio e di tutti i Comuni, soci di Sal insieme alla Provincia”.

Seguici sui nostri canali