Glocal news
provocazione o offerta vera?

Mette in vendita per un milione di euro... la sua verginità

Un artista di Torino vuole guadagnare da qualcosa che si può monetizzare solo una volta nella vita.

Mette in vendita per un milione di euro... la sua verginità
Glocal news 02 Settembre 2021 ore 17:10

Tra i migliaia di annunci che quotidianamente affollano i cartelloni pubblicitari delle città, in mezzo a chi vende un prodotto e chi un immobile, mai nessuno si aspetterebbe di trovare qualcuno disposto a mettere in vendita la propria verginità. Eppure a Torino c'è un artista provocatore, senza nome e senza volto, che ha affisso pubblicamente la sua inserzione-shock:

"Verginità vendesi per un milione di euro".

L'artista-provocatore: "Vendesi verginità per un milione di euro"

Un annuncio fatto per guadagnare soldi da qualcosa che si può monetizzare solo una volta nella vita e creare un’esperienza esclusiva e fuori dal comune. Come raccontato da Prima Torino, l'artista-provocatore "Colline di Tristezza" ha lanciato pubblicamente un'inserzione-shock nella quale dice di vendere la sua verginità per un milione di euro.

Insieme al suo annuncio, colui che si autodefinisce artista "non cantante", ha aggiunto una particolare pretesa per cui si venderebbe solamente a donne che lui ritiene "di bell'aspetto":

"A parità di offerta economica, saranno preferiti i profili di donne di aspetto scandinavo o russo, con altezza pari o superiore a 180 cm oppure somiglianti alla modella americana Megan Fox".

La richiesta di "Colline di Tristezza" si conclude poi sottolineando che saranno accettate solo offerte che consentiranno di operare in totale riservatezza:

"Le mie proposte e le mie modalità di comunicazione sono non convenzionali, anche la mia prima volta deve essere non convenzionale".

Ma è davvero vergine?

Resta un solo (piccolo) dubbio: come fa a dimostrare di essere ancora vergine? Ovvero: per una donna la verginità è dimostrabile clinicamente con un esame medico, ma per un uomo? L'artista-provocatore potrebbe benissimo dire di essere vergine avendo invece già fatto sesso altre volte: nessuno potrebbe dimostrare il contrario.

Sia come sia, la firma di un non-disclosure agreement e altre misure di sicurezza particolarmente stringenti potrebbero essere adottate e saranno discusse in un secondo momento per salvaguardare la privacy delle persone coinvolte.

In ogni caso, e lo conferma "Colline", la richiesta economica complessiva è pari ad un milione di euro, quindi le due donne prescelte dovrebbero sborsare 500 mila euro a testa. C'è perfino un indirizzo mail cui rivolgersi per segnalare la propria candidatura: chi vuole sborsare un milione per violare la verginità di quest'uomo può scrivere a collineditristezza@gmail.com. Resterà da vedere quante donne vorranno segnalare la propria disponibilità a spendere un milione di euro per far l'amore con uno che vende la propria verginità (e che non si sa che faccia abbia...).